Il Darsenale aprirà «nella seconda metà di marzo» di fianco alla torre Zucchi in un ex magazzino costruito un secolo fa per materiali inerti: verrà servita la Birra Bizantina prodotta sul posto in otto tipologie

Darsenale Interno

Interni del Darsenale

È decisamente uno dei progetti più attesi tra i ravennati, in grado di conciliare temi molto sentiti come il tempo libero e la riqualificazione della darsena di città. Sarà anche il primo “brew pub” di Ravenna, così come vengono definiti dagli addetti ai lavori i locali dove è possibile consumare la birra lì prodotta, un modello nato in nord Europa e ormai diffuso anche in Italia.

Si tratta del Darsenale, il nuovo locale che aprirà «nella seconda metà di marzo» (è l’obiettivo dei titolari) affacciato sulla banchina in destra canale, a fianco della colorata torre residenziale di Cino Zucchi.

Un imponente intervento (il progetto architettonico è di Nuovostudio, gli interni della designer Monica Poletti) in un edificio di archeologia industriale – il primo che si ricordi dai tempi dell’Almagià –, un ex magazzino per la produzione e lo stoccaggio di materiali inerti sorto negli anni Venti su iniziativa della Società Interconsorziale Romagnola e ribattezzato “Area T”.

Candiano Pedana

I lavori per la nuova pedana che ospiterà i tavoli lungo il Candiano

Uno spazio di duemila metri quadrati dei quali circa 500 allestiti per ospitare i clienti della birreria per circa duecento coperti all’interno a cui si devono aggiungere quelli esterni del “beer garden” attualmente in allestimento. E per la prima volta in darsena ci si potrà accomodare su una pedana rialzata lungocanale, sorta di prolungamento ideale della passerella in legno che dovrà rivitalizzare l’intera area ma che terminerà poco prima.

Basta farci un giro in questi giorni di cantiere per rendersi contro dell’importanza dell’investimento. La riqualificazione dell’Area T d’altronde era stata iscritta anche nel dossier comunale (da cui è stata poi stralciata) presentato per ottenere i finanziamenti statali del Bando Periferie. Nel documento era previsto un investimento da 1,5 milioni di euro a carico dei privati. Si tratta in primis della famiglia Baldini, con Daniele che è un nome storico dell’imprenditoria cittadina, da decenni alla guida di Tavar e da anni interessato alla riqualificazione del quartiere sull’acqua di Ravenna, proprietario dell’immobile, che ha così facilitato il sogno dei suoi figli (Giovanni, Francesco, Roberto), tra i sei soci che gestiranno il nuovo locale. Mirko Miserocchi e la moglie Chiara Tramonti si sono aggiunti recentemente ai tre fratelli Baldini e a Fabio Mambelli, titolari quest’ultimi (Mambelli ne è anche tra i fondatori) del marchio da cui è partito tutto nel 2013: Birra Bizantina. La prima birra artigianale ravennate, prodotta finora attraverso un “beer firm”, ossia da altri in conto terzi, e che finalmente con il Darsenale potrà invece nascere direttamente in Darsena (dove fino a poco tempo fa era presente con un locale, ora ceduto a nuovi gestori, la Tabeerna in via Magazzini Posteriori).

Daniele Baldini Darsenale

Daniele Baldini, il proprietario dell’immobile, davanti alle vetrate del Darsenale

Nella nuova casa Birra Bizantina verrà prodotta in otto tipologie (il birraio sta lavorando a tre nuove versioni, oltre alle cinque già presenti sul mercato), degustata di fronte a grandi vetrate dove si potrà ammirarne la produzione, accompagnando piatti che tipicamente vengono proposti nelle birreria del centro-nord Europa o degli Stati Uniti, dagli hot dog agli hamburger, senza tralasciare alcune particolari paste fatte in casa e proposte per vegetariani. Il locale sarà aperto dall’ora dell’aperitivo fino a notte, con possibilità di ospitare eventi musicali e non solo.

Ravenna e Dintorni

Di Luca Manservizi

Posted by:Monica Poletti Interiors

Non voglio dire che dobbiamo essere immuni alle mode, ma la sensazione di fare qualcosa di autentico per noi stessi e per gli altri, ha una forza e un impatto diverso. 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s